Flash universale Yongnuo YN-560 III

Caratteristiche, pregi e difetti del migliore lampeggiatore oggi disponibile a basso costo

-----------------------------------------------------------------------------------------

Scrivi alla Redazione 

Questo flash rappresenta secondo noi la scelta migliore sia per i fotografi principianti che per molti professionisti, indistintamente.
Vediamo perché...

Il modello Yongnuo YN 560-III è un flash completamente manuale: non dispone di controlli TTL o altre diavolerie sofisticate.1
Ciò è, bene inteso, un grande vantaggio:

  • La maggior parte dei fotografi professionisti lavorano sempre in manuale, perché è importante avere un completo controllo della luce
  • I sistemi TTL2 sono diversi per le diverse marche di apparecchi fotografici; il flash Yongnuo 560 III funziona perfettamente su qualsiasi macchina, di qualsiasi marca, dalle reflex alle compatte, senza il minimo problema.
  • Strumenti più complicati risultano spesso, alla fine, meno affidabili e meno immediati nell'utilizzo.

La sensazione positiva che questo flash trasmette ci pare ben confermata dalle nostre prove pratiche, e si somma alle ottime caratteristiche di base di questo lampeggiatore. I suoi punti di forza sono numerosi ed evidenti.

Edit galleryFotografia scattata con flash Yongnuo in manuale Fotografia scattata con flash Yongnuo in manuale Fotografia scattata con flash Yongnuo in manuale

Fotografie scattate con flash Yongnuo in manuale. Clicca per vedere i dettagli...

Pregi del flash Yongnuo YN 560-III

  • E' un flash universale.
    Funziona su qualsiasi macchina fotografica, comprese le compatte che dispongono di una slitta a caldo. In realtà il flash è utilizzabile anche in assenza di slitta: il trucco è che si può adoperare il flash della compatta per far scattare la fotocellula dello Yongnuo YN-560 III ;-)
  • Prezzo molto conveniente.
    Costa una frazione rispetto a flash di marche più famose i quali, nell'uso pratico, risultano spesso molto simili. Ai prezzi attuali questo flash si acquista per circa 1/5 del prezzo di flash Canon o Nikon.3
  • Potenza.
    In rapporto alla dimensione, il numero guida è eccellente. Questo flash è un compatto blocco di energia luminosa. Tascabile, funziona con normali pile stilo reperibili ovunque.

Osservazione

Cos'è il Numero Guida

Il Numero Guida (NG) è un valore numerico tradizionalmente adoperato per calcolare la giusta posa con un flash.
Data la relazione:

dove per Distanza s'intende sempre quella fra il flash ed il soggetto, il numero guida ottenuto esprime un valore di potenza luminosa utile ad impostare il corretto diaframma:

Oggi il Numero Guida ha perso molta della sua utilità perché:

  • i sistemi elettronici calcolano automaticamente la giusta esposizione;
  • le macchine digitali rendono subito visibile il risultato, illustrandolo anche con un grafico che aiuta la valutazione della giusta posa.

In aggiunta, numerose situazioni rendono l'uso del Numero Guida poco attendibile:

  • in esterni (dove la luce indiretta si perde) si ottengono risultati diversi rispetto agli interni, dove la luce indiretta rimbalza e contribuisce all'illuminazione del soggetto;
  • eventuali filtri, gelatine colorate, lenti di fresnel, diffusori, modificatori di qualsiasi tipo, alterano il flusso luminoso;
  • flash muniti di parabola non hanno una caduta di luce calcolabile con il quadrato della distanza e facilmente i conti vengono sbagliati;

  • rimbalzando il flash su qualche superficie, si perde la possibilità di adoperare il numero guida per il calcolo dell'esposizione.

Rimane comunque, il Numero Guida, un indicatore immediato (ancorché impreciso) della potenza di un flash.

Condividi con i tuoi amici Condividi con i tuoi amici

  • Velocità di ricarica.
    Nulla da invidiare (e spesso superiore) quella di altri flash concorrenti.
  • Controllo totalmente manuale.
    È garanzia di semplicità, stabilità e ripetibilità delle regolazioni. Molto facile da utilizzare, con pochi tasti ed un valido schermo chiaro ed illuminato. L'impostazione della potenza va da 1 ad 1/128 anche a frazioni di diaframma.
  • Comando di scatto manuale, con slitta a caldo, a fotocellula, via cavo sincro o via radio.
    Un ricevitore radio a 2.4GHz4 è integrato nel corpo del flash, che può quindi essere fatto scattare a distanza senza l'aggiunta di altri dispositivi.
  • Adattamento della parabola.
    La luce del YN-560 III focalizza a diverse distanze e con diversi angoli di dispersione della luce, grazie alla parabola mobile interna motorizzata, attivabile con i bottoni posteriori. La copertura, rapportata al formato 24x36, prevede lunghezze focali da 24 a 105 mm (24-28-35-50-70-80-105). In aggiunta, uno schermo diffusore estraibile permette la copertura fino al 18 mm.

Fotografia stroboscopica di una palla che rimbalza
Pin It!

© Michael Maggs

Fotografia stroboscopica

  • Il segnale acustico di pronto flash è un dettaglio particolarmente apprezzato, sopratutto chi è abituato a lampeggiatori professionali. Chi non lo preferisce, può disattivarlo facilmente.
  • Funzione stroboscopica.
    Chiamata Multi dalla Yongnuo, non si tratta certo di una caratteristica fondamentale; tuttavia può rivelarsi utile in qualche caso specifico. È possibile impostare il numero di lampi e la loro frequenza.

Pubblichiamo qui il manuale allegato (in inglese) per chi voglia approfondire le caratteristiche di questo piccolo ma eccellente lampeggiatore.

Difetti del flash Yongnuo YN 560-III

Attenzione

Le batterie giuste

All'interno dell'alloggiamento per le pile si trova un foglietto giallo: suggeriamo di leggerlo bene e metterlo da parte. Vengono indicate quali pile adoperare e quali non adoperare. L'adozione di batterie non suggerite, oltre a poter provocare eventuali guasti al flash, renderà probabilmente più lente le ricariche, dando l'impressione (errata) che le prestazioni del flash siano scarse, mentre con le batterie giuste il flash funziona molto bene e ricarica veloce.

Raccomandazioni sulle batterie appropriate per il flash Yongnuo YN560-III
  • Adoperare solo batterie alcaline oppure batterie al nichel-metallo idruro (NiMH)
  • Non adoperare batterie agli ioni di litio (Li-Ion) e batterie al litio-ferro-fosfato (LiFePO4)
Condividi con i tuoi amici Condividi con i tuoi amici

Evidenziamo qui le (poche) limitazioni, le carenze e le pecche che abbiamo riscontrato nel flash Yongnuo YN 560-III, sempre sottolineando che i molti pregi di questo eccellente lampeggiatore superano di molto qualche piccolo, inevitabile problema.

  • Il bottone di scatto manuale risulta molto duro da premere.
    A noi è parso un dettaglio noioso, perché siamo abituati ad adoperarlo spesso. Un bottoncino particolarmente morbido sarebbe stato preferibile perché, una volta posizionato il flash, spesso si ha la necessità di sparare dei colpi di prova, senza ovviamente rischiare di muovere il flash. È altrettanto vero che il più delle volte aggiriamo il problema (e guadagnamo anche in comodità) scattando manualmente attraverso il cavetto sincro o, meglio ancora, con un radiocomando.
  • Ricevere assistenza, se qualcosa va storto, non è detto che sarà facile.
    Mancano sul territorio dei solidi riferimenti ufficiali (diversamente da marche più note). È utile per questo chiedere spiegazioni preventive al proprio rivenditore. Noi rimaniamo in ogni caso dell'avviso che la possibilità di acquistare su internet offra delle buone occasioni di risparmio e convenienza per tutti.5
  • Non è un flash TTL.
    La misurazione flash TTL è sicuramente utile, in qualche caso raro e specifico. Nella pratica quotidiana, però, non ha gran uso. Ciò è particolarmente vero nella fotografia digitale: si possono controllare subito i risultati di eventuali scatti di prova e l'istogramma visualizza immediatamente le misurazioni di esposizione (ottenute proprio "through-the-lens").
  • Non dispone della funzione HSS (High Speed Sync).
    Ossia, non ha la possibilità di sincronizzare il flash con tutti i tempi di scatto più veloci (ad esempio 1/1000) degli apparecchi con otturatori a tendina. Detto così, questa parrebbe una carenza di rilievo, ma non è il caso. In pratica questo flash scatta, né più né meno, come tutti i flash adoperati sino ad oggi :-) da tutti i fotografi del mondo e sincronizza sino al normale tempo sincro X della macchina. La sincronizzazione su tempi molto veloci non è una funzione fondamentale.6

Perché consigliamo il flash Yongnuo YN 560-III

Aggiornamento

Yongnuo YN 560-IV

Il modello YN 560-IV ha seguito il precedente in tutte le sue caratteristiche, aggiungendo anche la capacità di pilotare altri flash.
Veramente consigliabile.

Yongnuo YN 560-IV
Condividi con i tuoi amici Condividi con i tuoi amici

Per principianti

  • È un flash di ottimo livello, versatile ma sopratutto semplice da usare e costa veramente molto poco.
  • Funziona su qualsiasi macchina: è un acquisto sempre azzeccato e, se in futuro si cambierà macchina fotografica, il flash rimarrà sempre valido.

Per gli appassionati

  • Valgono le stesse considerazioni fatte sul costo molto basso: se ne possono comprare numerosi al prezzo di un solo flash di marca Canon o Nikon della medesima potenza.
  • Le impostazioni manuali invitano ad una seria comprensione della luce, lasciando libero spazio alla sperimentazione.

Per i professionisti

Poter disporre di luci valide, a prezzi non eccessivi, rappresenta una caratteristica di primo piano.

  • È pratica comune adoperare alcuni flash contemporaneamente, sia appaiando due o più lampeggiatori (per ottenere una maggior potenza d'illuminazione) sia posizionando numerosi punti luce secondo schemi d'illuminazione di un qualche tipo.
  • È normale per un professionista possedere attrezzature in più rispetto a quanto strettamente necessario: la ridondanza significa sicurezza di poter portare sino in fondo un lavoro anche di fronte ad imprevisti tecnici. Un po' come avere una ruota di scorta in auto ;-)
Condividi con i tuoi amici Condividi con i tuoi amici

 

1 L'unica differenza fra la versione II e la III del modello 560 è nel controllo di scatto: la versione III include internamente il controllo di ricezione radio a 2.4GHz per poter scattare a distanza. Nel modello II invece il radiocontrollo va acquistato a parte ed attaccato sotto al flash. Per tutto il resto i due lampeggiatori sono identici; chi vuole risparmiare opti tranquillamente per la versione II.

2 L'acronimo TTL viene dall'inglese Through The Lens che significa "attraverso la lente" e si riferisce alla misurazione dell'esposizione effettuata direttamente con la luce che forma l'immagine sul sensore. In questo modo si possono facilmente tenere in considerazione tante variabili quali il diaframma in uso, eventuali filtri, il fattore soffietto,... Le maggiori case di produzione di apparecchi fotografici hanno sviluppato sistemi TTL proprietari, che hanno funzionamenti diversi l'uno dall'altro.

3 Stima fatta mettendo assieme una media dei prezzi dei Nikon SB-700 e SB-9100 e Canon 430EX II, 580EX II e 600EX-RT ad Agosto 2013.

4 Sulla frequenza di 2.4GHz vedi Why Everything Wireless is 2.4GHz.

5 Non a caso proponiamo le offerte online per il flash YN 560-III.

6 La Yongnuo produce comunque flash con HSS e TTL, ad esempio il modello YN-568 EX II, che occorre acquistare nella versione della propria marca di fotocamera (Canon, Nikon,...).

Altre pagine che ti potrebbero interessare:

Ti piace questa pagina? Condividi con i tuoi amici Condividi con i tuoi amici

Pin It


  Scrivi il tuo contributo

Commenti

Marco 18 giugno 2014
Salve, mi interesserebbe capire un paio di cose!
Se volessi scattare foto a gocce d'acqua, liquidi in generale o comunque cose che, per poterle immobilizzare, serve una buona velocità di scatto, con questo flash sarebbe possibile?
È integrato il ricevitore wireless nel flash, ma posizionandolo altrove rispetto alla camera, quindi non sulla slitta di quest'ultima, avrei comunque bisogno di un trasmettitore da attaccare alla slitta della camera oppure il flash scatterebbe semplicemente scattando con la camera?
Sonia 21 giugno 2014
Sì, sicuramente questo flash è più che adeguato a scatti con tempi molto veloci.
L'accortezza che devi mantenere è comune a tutti i flash: più il lampo è potente, più a lungo dura l'emissione luminosa. Quindi, se la velocità di esposizione è un elemento critico, ti conviene adoperare il flash alla minima potenza.
Per scattare a distanza hai bisogno di un trasmettitore: ne abbiamo parlato proprio in una pagina dedicata, dove ti spieghiamo anche come far funzionare il sistema :-)
Più in generale ti potrebbe tornare utile la nostra breve pagina introduttiva su come far scattare la macchina e il flash nel momento giusto.
Se non sei ancora iscritto al nostro notiziario gratuito, iscriviti ora. E vieni ai nostri corsi, se ti interessa la fotografia.
Claudio 4 settembre 2014
Dove posso reperire un manuale d'uso del flash in italiano?
Pierangelo 4 settembre 2014
Secondo voi questo flash può funzionare anche da slave con Olympus E-30?
Sonia 18 settembre 2014
Claudio, il manuale è solo in cinese (!) ed in inglese maltradotto (!). Per l'italiano ciccia!
:-)

Pierangelo, certamente questo flash può essere adoperato da "slave" anche con la Olympus E-30, in diversi modi. Ad esempio può essere sincronizzato con il piccolo lampo a scomparsa della macchina.
Ivan 22 dicembre 2014
Salve, questa guida mi ha ancor più convinto all'acquisto di questo flash.
A tal proposito volevo chiedervi, quale differenza sostanziale presenta questo modello con il suo successore YN-560 IV?
Che ne dite di questa configurazione per la mia Canon:
YN-560 III + YN-560 III + YN-560 TX
oppure
YN-560 IV + YN-560 IV + YN-560 TX
Con entrambe le configurazioni prendendo il trasmettitore YN-560 TX non avrei bisogno dei trigger, giusto?
Grazie :-)
Sonia 8 gennaio 2015
La versione IV può pilotare altri flash. È certamente interessante. Io prenderei due YN-560 III ed un YN-560 IV.
Carlo 9 maggio 2015
Salve, vorrei fare funzionare il mio YN-560 III con la batteria Godox PB960 Propac.
Certi dicono che servono le pile inserite nel flash e altri no, non so se sbaglio, però il flash non mi funziona ed ora è morto... Grazie
Sonia 9 maggio 2015
Carlo, le pile sono da inserire nel flash, ed il flash deve essere acceso quando colleghi il cavo del Godox. Se vuoi contattare la Godox trovi qui il modulo di contatto www.godox.com/EN/SupportPage.php.
Mauro 26 ottobre 2015
Salve, sapete se questa serie di flash ha una fotocellula integrata? (Cioè esiste la possibilità di farlo attivare dal lampo di un popup, senza cavi, slitta, infrarossi o trigger).
Sonia 26 ottobre 2015
Sì, Mauro, c'è una fotocellula integrata (attivabile a piacere) che fa scattare tranquillamente il flash. Non solo: sono previsti due modi (S1 ed S2) che tengono conto (o meno) dei pre-lampi di alcuni flash sofisticati.
Davide 4 febbraio 2017
Ciao, sono molto ignorante in materia... Come faccio a farlo funzionare su una Nikon D3100? Come va configurato per farlo funzionare in auto quando faccio uno scatto? Il tempo del flash e lo zoom li ho capiti...
Camilla D. 13 aprile 2017
Davide, ho letto la tua domanda, e vorrei dirti la mia...
La macchina fotografica Nikon D3100 già dispone di un piccolo flash ausiliare, in grado di essere adoperato "in automatico" ossia lasciando che sia la macchina a gestire tutte le regolazioni del caso. Si tratta di uno strumento assai utile ma, già facendo alcune prove ti accorgerai che spesso, per ottenere i risultati migliori, occorre direttamente intervenire con le regolazioni manuali.
Per quanto riguarda questo Yongnuo, così come per qualsiasi altro flash separato, l'importanza di un approccio "manuale" vale ancora di più, a cominciare dal collocamento del lampeggiatore, che sovente è meglio staccare dalla macchina e/o orientare nei modi più diversi.
In breve: lascia perdere gli automatismi, ti ritroverai da subito a fare fotografie migliori!
Danilo 25 settembre 2017
Salve, sono in possesso di un modello 680EX Yongnuo. Ho danneggiato lo sportellino del vano batterie, sapete dirmi se c'è un centro assistenza in Italia? Saluti.
Aldo 26 settembre 2017
Non ho bene presente questo modello di Yongnuo... Riesci a mandarci una foto?

Iscriviti alla Newsletter gratuita di Millenuvole!

Cosa trovi nel nostro Notiziario?

Le novità del sito su fotografia, viaggi, cultura e tempo libero.

Anteprima newsletter